EXPERT

Diventare ed essere un moderno Esperto Stimatore ausiliario del Giudice

Trento (TN), 06/12/2019

Corso in Aula

  • Accreditato Ingegneri per 16 Crediti

OBIETTIVI

Chi è l’ausiliario moderno del Giudice delle Esecuzioni Immobiliari e come lo si diventa?

Il corso nasce con l’ambizione di alimentare la curiosità del professionista delle reti tecniche nel voler apprendere il mestiere dell’esperto stimatore nominato ai sensi dell’art.568 c.p.c. delineando le caratteristiche e l’importanza del ruolo di un ausiliario nell’ambito della giurisdizione.

I discenti saranno in grado, già alla conclusione del Corso, di proporsi come professionisti del settore, capaci di inquadrare, affrontare e risolvere con capacità operative concrete problemi legati a questioni giuridiche, economiche, tecniche e tributarie, divenendo una garanzia per i creditori e per i giudici delle esecuzioni, confermando altresì la possibilità di inserirsi, con una formazione attenta alla concretezza delle necessità e dei tempi della modernità.

Argomento del corso è la normativa vigente nelle procedure esecutive, anche con riferimento alle più recenti novità legislative, nonché alle connesse problematiche applicative, definendo l’impegno dell’esperto estimatore rispetto alle figure preposte alle procedure esecutive, questo grazie alla presenza dei magistrati in aula.

Con un taglio pratico è un utile strumento di approfondimento, indirizzato ai professionisti che intendono avvicinarsi al settore dell’esecuzioni immobiliari e a figure che già vi operano a vario titolo.

CONTENUTI


INTRODUZIONE

Le esecuzioni, l’economia e gli interessi coinvolti
Origine storica e natura giuridica dell’esperto e differenze con il CTU

LE DUE DILIGENCES

  • Le indicazioni contenute nelle linee guida del CSM: sinergie tra esperto e custode;
  • Art. 173 bis d.a. c.p.c. e le due diligences;
  • Art. 568 c.p.c. e la valutazione;
  • Controlli preliminari in generale
  • Controlli sulla regolarità del processo:
    • Tempestività e completezza dell’iscrizione a ruolo;
    • Tempestività dell’istanza di vendita;
    • Tempestivo deposito della documentazione ipocatastale;
    • Avvisi ex art. 498-599 c.p.c.;
  • Controlli sulla completezza della documentazione ex art. 567 c.p.c.:
    • Certificato attuale del catasto e sua funzione;
    • Certificato delle iscrizioni e trascrizioni nel ventennio e funzione;
  • Controlli sulla validità del pignoramento:
    • Corretta identificazione del diritto (divieto di frazionamento);
    • Corretta identificazione dei beni (assorbenza del dato catastale);
    • Corretta identificazione dei soggetti;
  • Ricostruzione atti di provenienza (funzione della continuità delle trascrizioni);
  • L’individuazione del bene (geolocalizzazione);
  • Occupazione e quesiti utili:
    • L’immobile è occupato o libero?
    • E’ occupato dal debitore o da terzi?
    • E’ occupato sine titulo o con titolo?
    • Il titolo è opponibile o non è opponibile?
    • Il titolo opponibile per quanto tempo lo è?
  • Locazioni:
    • Infranovenali (data certa);
    • Ultranovenali (data certa e trascrizione);
    • Eccezioni (canone vile – occupazione anteriore al pignoramento);
    • Durata (abitative, commerciali, alberghiere, agrarie);
  • Assegnazione della casa coniugale;
  • Affitto d’azienda;
  • Comodato;
  • Vincoli, oneri e gravami:
    • Cancellabili e non;
    • Convenzioni edilizie;
    • Prelazioni;
  • Regolarità edilizia:
    • Gli abusi non impediscono la vendita forzata;
    • Accertamento di conformità e abusi non sanabili;
    • Sanatoria straordinaria o condono straordinario;
  • Usi civici, censo, livello;
  • Spese condominiali:
    • Ordinaria amministrazione;
    • Straordinaria amministrazione;
  • L’accesso congiunto tra esperto e custode;
  • Responsabilità:
    • Civile (art. 64 co. 2 c.p.c. > risarcimento danni)
    • Contabile (verso lo Stato)
    • Penale (art. 373 c.p.; art. 64 co. 2 c.p.c.)
    • Disciplinare (art. 19-20 d.a. c.p.c.)
  • Liquidazione

LA STIMA DEL VALORE DI VENDITA GIUDIZIARIA

  • NPL e linee guida ABI per stima immobili in garanzia e in esecuzione;
  • L’art. 568 c.p.c., dal vecchio al nuovo testo;
  • Stima monoparametrica e stima con IVS, il Codice delle Valutazioni Immobiliari;
  • Il valore di mercato e il valore di vendita giudiziaria secondo il CVI;
  • L’esperto e il PCT, estrazione dei documenti e depositi in XML;

LA STIMA DEL VALORE DI MERCATO

A partire dalla definizione del Valore di Mercato prevista dal Regolamento 575/2013/UE art. 4 comma 1 punto 76) e richiamata dall'art. 568 c.p.c. sono proposti ai partecipanti dei quesiti estimativi da dibattere e di cui condividere le soluzioni nell’ottica delle migliori pratiche previste dagli standard.

Sono oggetto di analisi del valore di mercato casi come:

  • un appartamento in zona centrale
  • un vigneto doc
  • un terreno edificabile
  • un edificio collabente, con diverse potenzialità
  • un albergo a conduzione familiare
  • il diritto di usufrutto di cui all’art. 978 Codice civile, Libro III, Titolo V.

DURATA

16 ore di formazione in 2 giorni consecutivi

MATERIALE DIDATTICO

Ogni iscritto riceverà le slide del docente in pdf e il corso in e-Learning fruibile in qualunque momento.

ATTREZZATURE SUGGERITE

Calcolatrice portatile e blocco appunti

ATTESTATO

Ai partecipanti sarà rilasciato un attestato nominativo valido ai fini del mantenimento della certificazione così come definito dall'art. 5.3 della Norma UNI 11558:2014 Valutatore Immobiliare requisiti di conoscenza, abilità e competenza Appendice C - pari a 16 CFP.

VIDEO RIPRESE

I lavori sono video ripresi, i partecipanti sono consapevoli e ne danno il tacito consenso informato che i filmati audio video e i relativi fotogrammi potranno essere proiettati mediante mezzi pubblici quali giornali, tv e siti web sia locali sia internazionali.

Iscrizione

Le iscrizioni sono chiuse

In offerta a soli € 229,00 invece di € 350,00 fino al 31/10/2019

Requisiti

Grado di preparazione richiesta sui prerequisiti di conoscenza

Lezioni

Sede

Ordine degli Ingegneri di Trento

Piazza Santa Maria Maggiore, 23 Trento (TN)
Visualizza su Google Maps

Info

Ordine Ingegneri di Trento

Opinioni

  • 13/09/2019

    Verona (VR)

    Il corso da Voi preparato a mio parere è risultato di ottimo livello generale.
    La didattica è stata esposta in maniera chiara ed esauriente.
    I tre docenti a mio parere sono molto ben preparati ed espongono la materia in maniera più che adeguata e sono completamente soddisfatto dal punto di vista tecnico.
    Unico suggerimento che proporrei e quello di evitare i ritardi dell'inizio delle lezioni che a volte sono stati addirittura oltre la mezz'ora e di conseguenza anche i ritardi nella fase di chiusura delle lezioni e della giornata.
    È meglio sempre oltretutto inserire delle pause, e non far durare le lezioni 4 o 5 ore consecutivamente.

    Arch. Carlo A. (VR)

    EXPERT

  • 13/09/2019

    Verona (VR)

    La mia opinione sul corso di Verona è positiva su tutti gli aspetti:
    - argomenti importanti e fondamentali;
    - docenti ( so di dire cose scontate) autorevoli, competenti, chiari;
    - metodo del corso con il coinvolgimento dei corsisti molto azzeccato.
    L'unico "neo" di buona parte dei corsi organizzati da Sandro è che, per l'importanza degli argomenti trattati, avrebbero bisogno del doppio del tempo programmato.

    Geom. Marco C. (RE)

    EXPERT

Vai all'elenco completo